You are here
Home > Book > Settepersette. Sette libri per l’estate

Settepersette. Sette libri per l’estate

di Rossana Soldano



Chris Kraus, I love Dick, Neri Pozza 2017, 300 p.

Ebook

Uscito nel 1997 e riedito da Neri Pozza a seguito dell’uscita dell’omonima serie tv lanciata sul canale di Amazon, I love Dick è la storia autobiografica di Chris, sposata con Sylvére, con cui non ha più alcun rapporto intimo ma un’intensa relazione verbale. Il perfetto equilibrio del loro rapporto viene interrotto dall’entrata in scena di Dick, conoscente di Sylvére, chiaramente attratto da Chris, anche lei per nulla indifferente alle sue attenzioni. Spinta dallo stesso Sylvére, Chris inizierà una corrispondenza con Dick che avrà un forte impatto sul suo matrimonio.

Sincero, sarcastico e brillante, I love Dick è un cult generazionale che sta attraversando generazioni con nuovi linguaggi mediatici e continua a fare colpo, perché possiede la forza espressiva tipica dell’animo femminile.

Cult femminista.


Ian McEwan, Nel guscio, Einaudi 2017, 173 p.

Ebook

Sorprendente plot twist stilistico dell’autore di Espiazione, Nel Guscio, è una storia di tradimento vecchia come il mondo, che ha già ispirato commedie e tragedie nei secoli dei secoli, ma ciò che la rende straordinaria è l’inconsueta e sorprendente voce narrante, il feto nel grembo dell’adultera che dall’interno del suo guscio, vede e commenta senza pietà alcuna ogni gesto scellerato della sua incauta madre.

Non lontano nelle tematiche dall’Amleto shakespeariano, il romanzo di McEwan acchiappa dalle prime righe con un linguaggio sfacciato e inaspettato, rimanendo perfettamente in equilibrio tra farsa, tragedia e commedia, con quel delizioso tocco di surrealismo che avrebbe incantato lo stesso Shakespeare.

Strepitoso.

Sarah Durant, I Borgia -danzando con la fortuna, Neri Pozza 2017, 461 p.

Raccontata da cinema, letteratura, televisione, la saga dei Borgia non delude mai.

Non è nuova la Dunant ai romanzi storici, alle biografie, e neanche al mondo dei Borgia.

Questo nuovo lavoro è uno spaccato del tempo di Alessandro VI, un viaggio nell’anima della famiglia di Rodrigo Borgia.

E’ la storia di una dinastia ricordata per coraggio, ingegno, sensualità e crudeltà, celebrata da Macchiavelli che proprio a Cesare Borgia si ispirò per scrivere Il Principe.

Ammaliante.

Bov Djerg, La nostra casa, Keller 2017, 208 p.

Inno alla libertà, alla spontaneità, all’incoscienza, alla scelleratezza, all’adolescenza stessa, leggere La nostra casa, è come partecipare alla celebrazione di un capolavoro dei giorni nostri.

Quattro ragazzi nella Germania degli anni Ottanta, vanno a vivere da soli in una fattoria fuori città che chiameranno Auerhaus (da Our House), per far fronte alle difficoltà di uno di loro, e creano un mondo solo loro del quale capitolo dopo capitolo sentiremo il desiderio -o forse la necessità- di far parte.

Non può essere definito un romanzo generazionale, perché è trasversale nei desideri e nelle azioni a molte generazioni ed è capace di farci tornare indietro a un tempo in cui ognuno di noi ha desiderato di vivere in una Auerhaus.

Irrinunciabile.

Alessandro Bargaglia, La locanda dell’ultima solitudine, Mondadori, 2017, 163 p.
Ebook

Finalista al premio Bancarella, il romanzo di Bargaglia è una storia d’amore, che si muove sul filo di una fantasia delicata, non invadente.

E’ la storia di Libero e Viola, esseri soli che si incontrano nel posto in cui finiscono le solitudini, tra leggende e personaggi bizzarri.

Uno stile, quello di Bargaglia, perfetto per inaugurare il termine baricchiano, riferito al celebre autore di Oceanomare.

Baricchiano.
(appunto)

Brendan O’Donnell, Agnes Browne ragazza, Neri Pozza 2009, 232 p.
Ebook

Agnes Browne è una vivace adolescente che vive nel Jarro, il cuore della Dublino più povera, e le sue vicende ruotano intorno alla sua amicizia con Marion e la ricerca di un marito.

E’ questo, un primo esilarante stralcio della vita dell’eroina proletaria Agnes, un personaggio genuino e coriaceo che vive una moltitudine di sentimenti senza sentire la necessità di definirli, come una tavolozza in cui i colori si mischiano in modo scomposto.

Edito prima da Neri Pozza e poi anche da Beat, Agnes Browne ragazza è l’ultimo scritto ma il primo, in ordine cronologico, libro della saga riguardante questa straordinaria donna irlandese. Una sorta di prequel della storia che inizia con Agnes Browne mamma. Eppure mai, mai, delude le aspettative.

Esilarante.

Paula Hawkins, La ragazza del treno, Piemme 2015, 306 p.
Ebook

Si può costruire un romanzo intero intorno a uno spaccato di vita quotidiana che ci passa davanti agli occhi, solo nell’attimo in cui dal finestrino di un treno riusciamo ad affacciarci nella vita di qualcun altro attraverso la sua finestra?

Si può cogliere al volo un’anomalia in quella riposante quotidianità, tanto da farla diventare causa di un effetto a catena capace di stravolgere l’esistenza dello spettatore?

Spoiler, sì.

Romanzo già famosissimo, ma Paula Hawkins è così brava a costruire la nostra curiosità intorno a qualcosa di ordinario e fuggevole, che ho pensato che fosse giusto dare, a coloro a cui è sfuggita, la possibilità di lasciarsi trascinare in questo turbinio di sensazioni differenti.

Entusiasmante.

Rispondi

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi